Si comunica che l’art. 65, comma 2, del D.Lgs n.217/2017 modificato dal D.L. n.162/2019 (Decreto Milleproroghe), relativo ai pagamenti verso le Pubbliche Amministrazioni, impone l'utilizzo obbligatorio del sistema PagoPA.

A partire dal 30 giugno 2020, anche le Istituzioni Scolastiche dovranno ricevere i pagamenti provenienti dalle famiglie utilizzando esclusivamente la piattaforma PagoPA. Ogni altro servizio di pagamento sarà ritenuto illegittimo.

PAGO IN RETE: per un'amministrazione più moderna, più trasparente, più semplice

Pago In Rete è la piattaforma dei pagamenti elettronici verso la Pubblica Amministrazione e consente di pagare direttamente on line le varie tipologie di contributi richiesti dalla scuola, dovuti ad esempio per attività formative integrative, visite di istruzione, assicurazioni, e anche versamenti per contributi volontari.

La scuola configura l'avviso di pagamento telematico e il destinatario, accedendo al portale previa registrazione, seleziona l’avviso e provvede al pagamento on line con PagoPA, (mediante vari strumenti come carta di credito, addebito in conto corrente, bollettino postale on line) o personalmente presso i Prestatori di Servizio di Pagamento autorizzati (Tabaccherie, sportelli bancari ecc..).

Si precisa che chiunque sia già registrato al sito del Ministero dell’Istruzione (perché ad esempio ha effettuato l’iscrizione on-line del figlio) è già abilitato ad accedere al sito con le precedenti credenziali e dovrà solo attivare il servizio nell'area “Pago in Rete”. Chi invece non è in possesso di un’utenza sul sito del Ministero dovrà effettuare prima la registrazione e successivamente attivare il servizio “Pago in Rete”.

Pubblicata il 01 luglio 2020

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.